Privacy Policy

Cosa scrivo

Ogni azienda è un produttore di contenuti, che bisogna saper raccogliere, organizzare e raccontare. La storia di un’azienda può essere descritta in diversi modi, a seconda dell’obiettivo che si intende raggiungere.

Se vuoi descrivere il complesso universo che ruota intorno alla tua azienda: cosa vende, quali servizi offre, in quale settore di mercato opera, quali tecnologie utilizza, chi sono gli uomini che ci lavorano, puoi farlo attraverso un profilo aziendale. Se scritto bene ti permette non solo di raccontare la storia, la cultura e gli obiettivi della tua impresa, ma soprattutto di evidenziare quali sono le peculiarità che la rendono diversa e migliore rispetto alle altre.

Un altro potente strumento di marketing che puoi usare a questo scopo è il white paper: un documento con il quale descrivi quali soluzioni offri per risolvere i problemi dei clienti. In molti casi è accompagnato da un case study, che descrive il problema, la relativa soluzione e i risultati in seguito ottenuti dal cliente.
Se invece oltre a raccontare la storia dell’azienda, vuoi motivare e stimolare i dipendenti e gli altri stakeholder puoi utilizzare i libri aziendali, che sono anche un ottimo strumento per farsi conoscere dai nuovi clienti e fidelizzare quelli vecchi.
Per descrivere nello specifico i prodotti e i servizi offerti dalla tua azienda, ti serviranno invece delle schede prodotto.

Se per la tua pubblicità hai deciso di ricorrere al buon vecchio spot su radio e tv è necessario che tu abbia a disposizione un testo adeguato. Soprattutto per la radio, la scelta delle parole giuste è fondamentale, perché hai solo 30 secondi per riuscire a comunicare qualcosa e non ci sono immagini che possono aiutarti!
Se vuoi rivolgerti a giornalisti o ad agenzie stampa per diffondere un evento o qualsiasi altra notizia, puoi usare diversi strumenti. Oltre al comunicato stampa, puoi scegliere tra cartelle stampaallegati editoriali e pubbliredazionali, questi ultimi sono a metà strada tra informazione e pubblicità, infatti si tratta di inserzioni pubblicitarie impaginate come un articolo giornalistico.

Il direct marketing resta sempre una tecnica classica e sicura per farsi pubblicità rivolgendosi ad un target definito con azioni mirate. Rispetto alle forme di pubblicità classica (TV, Radio, Stampa) il direct marketing consente di stabilire una relazione diretta e duratura tra l’impresa e il suo target, personalizzando i messaggi in funzione delle specifiche esigenze e caratteristiche del singolo cliente. Questo sistema è consigliato per i mercati industriali, dove i clienti sono generalmente poco numerosi, ben definiti e i prodotti sono altamente specializzati.
Quando navighiamo su internet difficilmente ci soffermiamo a leggere testi troppo lunghi e complessi, per questo anche per il web è importante l’uso delle parole. I testi sul web e in campo multimediale devono riuscire a catturare l’attenzione dell’utente e spingerlo a soffermarsi sul nostro messaggio.

E cosa dire dei social media?
Oggi sono diventati degli importanti strumenti di marketing, tanto che se un’azienda non è presente sui social media resta esclusa da un’importante fetta di mercato.
Ma attenzione!
Non basta semplicemente “stare” sui social, ma piuttosto bisogna sapere come attivare la propria presenza su queste nuove piattaforme. Ciò vuol dire che prima di presentare la mia azienda sui social media, devo avere ben chiaro l’obiettivo che voglio ottenere e, sulla base di questo, definire la giusta social media strategy.

Hai bisogno di uno di questi strumenti, ma non sai come usarli?
È a questo punto che entro in gioco io.
Mettimi alla prova!

 

Share Button

2 Comments

  1. Leonardo
    18 Gennaio 2020 @ 23:05

    Ciao Maria, in bocca al lupo per il tuo sito!!

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *