Il mestiere del copywriter

Capita spesso che qualcuno mi chieda di cosa mi occupo e quale sia il mio lavoro.
Io rispondo che sono una copywriter freelance. Il più delle volte, il mio interlocutore risponde con un semplice “ah, ok” e con un’espressione a metà tra il confuso e il compassionevole, fingendo di aver capito alla fine cambia argomento. Succede anche che qualcuno mi chieda “sì, ma in concreto cosa fai?” e io rispondo che scrivo.

In realtà, il mestiere del copywriter non è solo questo. Non si tratta semplicemente di scrivere testi, c’è anche un importante lavoro di documentazione prima e di posizionamento dopo. Un copywriter deve saper realizzare un testo persuasivo tenendo presente tutta una serie di fattori, come il tone of voice, il mezzo di comunicazione, la SEO, il piano editoriale, il target di riferimento, solo per citarne qualcuno.
Ho pensato, quindi, d’illustrare in pochi punti gli aspetti più importanti di questo mestiere ancora poco conosciuto e poco compreso.

Cosa fa un copywriter?

strumenti di lavoro

La figura del copywriter nasce nel XIX secolo, nell’ambito delle redazioni giornalistiche dove la sua funzione era principalmente quella di scrivere annunci pubblicitari. Con il tempo, quella del copywriter è diventata una figura professionale sempre più autonoma e specializzata, che lavora principalmente nelle agenzie pubblicitarie e di comunicazione o come freelance.

Come ho già accennato in precedenza, il compito principale del copywriter è quello di scrivere testi e di creare contenuti per i media, che possono avere diverse finalità: informare, persuadere, coinvolgere e, più in generale, interessare il target (una categoria di lettori) di riferimento. Per fare questo è necessario che esso conosca alla perfezione la lingua italiana (in questo caso) e ci sappia giocare. Creare contenuti interessanti e corretti da un punto di vista grammaticale però non basta. Il copywriter, seguendo la strategia del marketing aziendale, deve essere in grado di redarre un testo che spinga il lettore a compiere una determinata azione: acquistare un prodotto/servizio, iscriversi alla newsletter, compilare un modulo contatti, visitare un sito web o un punto vendita e molto altro.

Il copywriter oltre a parlare al lettore, deve anche saper parlare ai motori di ricerca. Entriamo qui nell’ambito della SEO (Search Engine Optimization), ovvero tutte quelle attività di ottimizzazione di un sito web volte a migliorare il suo posizionamento nei risultati dei motori di ricerca. Un testo può anche essere scritto in maniera impeccabile, ma se poi i motori di ricerca non lo trovano, è stato tutto lavoro inutile! Magari su questo scriverò un articolo più avanti, perché merita una discussione più approfondita.

Quando parlo di testo, intendo post, articoli, newsletter, schede prodotto e molto altro. Spesso il copywriter collabora con altre figure professionali all’interno di un team creativo, in particolare, lavora con l’art director alla realizzazione di contenuti visuali. Tra le sue mansioni rientra anche l’editing, la gestione dei contenuti di blog e siti web. In generale, potremmo dire che un copy dev’essere in grado di produrre idee e contenuti creativi originali.

Come si diventa copywriter?

Rispetto a tante altre professioni, in questo caso non c’è una strada precisa da seguire per diventare copywriter… o meglio, non credo esista un percorso che possa andare bene per tutti. In base a quella che è la mia esperienza, posso affermare che il requisito fondamentale per diventare un bravo copywriter sia la passione per la scrittura. Dunque, avere alle spalle studi di tipo umanistico non dico che sia fondamentale, ma aiuta parecchio!
Altro elemento essenziale è la creatività, che spesso lavora insieme alla curiosità e alla voglia di sperimentare e imparare tecniche nuove. Oltre alla formazione, che dev’essere costante, gioca un ruolo fondamentale l’esperienza sul campo. Ogni lavoro è diverso ed è un’importante risorsa per crescere professionalmente.

Cosa faccio io?

Dopo tutte queste parole, credo che ora sia più chiaro in cosa consiste il mio lavoro di copywriter freelance.
Se vuoi raccontare la tua storia o quella della tua azienda ma non sai come fare, contattami. Ti aiuterò io a trovare le parole giuste!
Oltre ad offrire servizi di copywriting, sono anche giornalista perciò se hai bisogno di comunicati stampa, reportage, interviste o altri servizi giornalistici non esitare a chiamarmi, sarò felice di aiutarti.
Credo di aver scritto abbastanza per oggi, ma se vuoi conoscermi meglio puoi dare un’occhiata qui e seguirmi su Facebook, Instagram e Twitter: ti basterà cercare Maria Copywriter!

Share Button