Filiano come Betlemme

Tempo di lettura: < 1minutoTempo di lettura: < 1minuto
Natività – Foto Gruosso

Anche quest’anno il borgo di Filianello si trasformerà per una sera nell’antica Betlemme. Nel quartiere storico di Filiano verrà ricreato fedelmente il contesto socio-culturale tipico dell’inizio del 1900 e oltre 100 figuranti saranno impegnati nella rappresentazione delle antiche tradizioni alla riscoperta della Filiano che fu. Saranno, infatti, riproposti i mestieri di una volta con circa 30 postazioni allestite lungo un percorso che si snoderà per le vie del borgo antico: suggestivi vicoli, strettoie e intercapedini, che si prestano naturalmente ad eventi come questo.

Il Presepe Vivente di Filiano, giunto alla 7° edizione, si svolgerà sabato 28 dicembre, dalle ore 19.00 alle 21.30.

All’organizzazione dell’evento contribuiscono il Gruppo “Gli Amici del Presepe Vivente”, la Parrocchia “Maria SS. del Rosario”, l’Associazione Pro Loco e la Consulta delle Associazioni di Filiano, esso è, inoltre, patrocinato dal Comune di Filiano e dall’UNPLI Basilicata, e gode del contributo della Regione Basilicata e dell’APT Basilicata.

“L’adesione coinvolge persone di tutte le età, bambini adulti e anziani. Un entusiasmo che ci ha invaso e convinto a portare avanti questa iniziativa. Sarà un evento in abiti d’epoca rivisitato con i mestieri tipici del nostro borgo, dal calzolaio allo scalpellino, dal fornaio al falegname e tanti altri.” – fa sapere in una nota Maria Santarsiero, presidente della Pro Loco di Filiano – “Sono tanti i volontari che ci stanno dando una mano, questo è segno che la nostra comunità è sempre attiva ed è al nostro fianco per destagionalizzare, per quanto possibile, gli arrivi in paese per promuovere cultura e tradizioni e non far perdere la memoria di quanto ci è stato consegnato.”

Per un giorno sarà possibile immergersi nella suggestiva atmosfera della settima edizione del Presepe vivente di Filiano, ricco di emozioni, incanto e sacralità.

Share Button