Intervista al presidente del Forum giovanile “C63” di Filiano. L’importanza dell’associazionismo fin da giovani

Tempo di lettura: 3minuti

Nel Comune di Filiano è molto sentito il valore dell’associazionismo e del volontariato, lo dimostrano le numerose associazioni culturali e sociali da sempre molto attive nella comunità. Il senso di appartenenza ad un territorio e la solidarietà verso le persone in difficoltà sono elementi essenziali per la crescita e lo sviluppo di una società consapevole e responsabile. A cogliere l’importanza di questi valori sono proprio i più giovani, i quali, spesso, sono anche i primi ad impegnarsi attivamente per migliorare il loro adorato paese. A Filiano è presente, infatti, il Forum giovanile comunale “C63” (Cerchio 63). Il nome racchiude quella che è l’essenza dell’associazione: il cerchio, simbolo di unione e aggregazione; 63, come l’insieme delle frazioni e delle contrade che costituiscono il territorio del Comune di Filiano. Il Forum giovanile è stato istituito precisamente l’8 maggio del 2008, quando fu eletta la prima giunta esecutiva e da allora è stata una delle associazioni più attive e propositive sul territorio. Domenica 12 luglio si sono svolte le elezioni della nuova giunta esecutiva per il triennio 2015/2018, per questo motivo abbiamo deciso di intervistare il neoeletto Presidente Angelo Zaccagnino.

foto2A cosa serve un forum giovanile a Filiano?
Serve per stare tutti insieme e integrarci tra di noi. Il nostro obiettivo principale è quello di riuscire a ravvivare un po’ il paese con delle manifestazioni che coinvolgano più persone possibili.

In cosa si distingue la vostra associazione rispetto alle altre presenti sul territorio?Lo dice stesso il nome: è un forum giovanile composto da ragazzi dai 15 ai 29 anni. È un’occasione per i giovani di mettersi alla prova e responsabilizzarsi. Ad esempio, domenica scorsa ci sono state le elezioni per il nuovo direttivo. Abbiamo notato molto entusiasmo e partecipazione. È stato qualcosa di nuovo rispetto a quello che facevamo prima ed è stato bello!

A proposito delle elezioni: da chi è composta questa nuova Giunta Esecutiva?
La Giunta è tutta nuova. Io sono stato eletto presidente, Enrico Colucci è il vice presidente, Vitantonio Pace è il nuovo segretario/tesoriere, mentre i due consiglieri sono Antonio Santoro e Livio Pace. L’assemblea dei soci, rispetto allo scorso anno, è passata da 21 a 37 ragazzi.

Cosa si prova a ricoprire la carica di Presidente?
Per me è un grande onore e una grande soddisfazione. È solo da pochi giorni e sono emozionato… È una bella responsabilità, ma mi piace!

Cosa avete organizzato per questa estate?
Stiamo collaborando con la Pro Loco e la Parrocchia nella realizzazione dell’Estate Ragazzi. Oltre a questo, abbiamo organizzato il Torneo di Scopa, il Torneo di Tressette, il Torneo di Scala 40. A fine mese ci sarà la Partita del Cuore “Memorial Andrea Telesca” (compianto concittadino venuto a mancare lo scorso aprile – N.d.A.). Ad agosto ci sarà la manifestazione Bici in paese, il Torneo di palla tamburello e il Torneo di calcio-tennis. Poi, naturalmente, collaboreremo per “Lu Muzz’c” e per tutte le altre manifestazioni organizzate dalla Pro Loco.

Dunque, qual è il rapporto con le altre associazioni di Filiano?
Noi, il 1° luglio, siamo stati alla riunione con tutte le associazioni per redigere il calendario delle manifestazioni estive. La collaborazione molto importante è con la Pro Loco, che dobbiamo ringraziare per tutti i suggerimenti e l’aiuto che ci ha dato fino ad ora. Con questa nuova giunta ripartiamo quasi da zero e senza la Pro Loco non potevamo fare molto. Cercheremo di collaborare anche con altre associazioni come “La Furmicula” di Dragonetti. La Pro Loco e La Furmicula sono le associazioni con cui possiamo relazionarci meglio, perché sono più simili a noi e a quella che è la nostra realtà.

Com’è, invece, il rapporto con le istituzioni? Vi sentite sostenuti dal Comune?
Si, siamo stati già un paio di volte a colloquio con il Sindaco Francesco Santoro. Tutta l’amministrazione comunale si è impegnata a sostenerci, sia fisicamente sia economicamente. Sono molto disponibili.

Quali sono i vostri progetti futuri?
Io vorrei far diventare questa una sede vera e propria, dove sia possibile discutere sui problemi, valutare nuove proposte e pianificare eventi e manifestazioni. Inoltre, sarebbe bello riuscire a realizzare qualche manifestazione in più anche in autunno e in inverno. Poi, si potrebbe riproporre il periodico del “C63” che, ricordo, aveva molto successo qui a Filiano.

Share Button